Sul Ring

Edizione: 
2017
Larghezza: 
100
Altezza: 
100
Anno Opera: 
2017
Tecnica
Tecnica mista, carta da lucido, cera d’api, fili di cotone, chiodi.
Descrizione
Il "Ring" è la metafora di una costante precarietà, di un moto perpetuo che ci spinge a lottare per ricercare nuovi percorsi da intraprendere, nel tentativo di rifuggire dai residui di un tempo passato, denso, le cui tracce risultano indelebili. Una continua lotta interiore che consuma e si consuma all’interno dei propri limiti, dei propri territori. Nei miei lavori utilizzo spesso la cera d’api, testimonianza materiale di un processo animale che trasformo in processo pittorico, attraverso la sintesi di strutture esagonali. Una citazione intorno al concetto di nido, luogo d’origine primordiale e ventre materno. Filo e chiodi sorreggono e costruiscono una sovrastruttura pittorica che si sublima in linee e punti sospesi, un concetto di legame da difendere, che alimenta il ruotare perennemente all’interno del proprio "Ring".